quelli che il web

Le date sono importanti. Se uno manca l’appuntamento con la storia (e tutte le sue possibili implicazioni) poi sono guai. In questi giorni si festeggiano i 25 anni del web, una rivoluzione “epocale” che ci ha reso liberi, connessi e pigri come non mai. Io me li ricordo tutti i passaggi che si sono succeduti: il tipico rumore quando si lanciava la connessione,  i primi browser (presto scomparsi), le società che fornivano i servizi, l’evoluzione dei siti, la nascita dei blog, e poi giù giù fino a quello che conosciamo.

Insomma: io c’ero (e non mi sono perso un solo momento).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...