quasi Natale

Quest’anno non c’è affanno. Forse sono riuscito ad organizzarmi meglio, forse è stata solo fortuna. Mi sono trovato in vantaggio su alcune indispensabili “incombenze” e, quindi, son più sereno. Fa il freddo giusto, le lucine ci sono e sono discrete, la crisi aiuta a non disperdersi in minchiatine, ma ad essere concreti. Quindi, è tempo di imitare i bambini, di girare per la città senza una meta precisa e di pensare, pensare molto. Ai sogni, sopratutto. Ecco, prendetevi 5 minuti, controllate la respirazione, dimenticate l’ordinario e fatevi una domanda: dove sono i vostri sogni? Li avete realizzati? Custoditi? Traditi? Prendetevi anche un pò più di tempo, magari la sera tardi per guardare (rivedere) in Tv, sul divano, sotto una coperta morbida, il film “I sogni segreti di Walter Mitty”. Appassionatevi alla fotografia ed ai grandi spazi di quel  film. Poi, provate a contare le ore che avete dedicato a cose inutili, quando invece, avreste potuto essere da qualche altra parte. Provate a pensare ai compromessi ed alle rinunce, alle fughe ed alle rese incondizionate. Pensate a quante volte vi siete fermati un istante prima di far qualcosa di eccezionale o straordinario. Pensate a tutta la felicità a cui avete rinunciato, volontariamente. Buon quasi Natale.

«To see the world, things dangerous to come to, to see behind walls, to draw closer, to find each other and to feel. That is the purpose of Life

1375201775_mitty1

Annunci

2 risposte a “quasi Natale

  1. Buon Qausi Natale a te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...