l’Aquila

Ieri ho fatto una passeggiata a L’Aquila. Al centro. Il tempo era bello, di pomeriggio, ed i cantieri erano tutti in funzione. Con me c’erano i piccini, armati di skateboard. Ci siamo diretti verso la piazza principale e poi lungo il  corso, verso la fortezza. Ho fatto tre fotografie che, secondo me, riassumono bene oggi questa città: la prima ad una chiesetta medioevale, quella di Santa Giusta. Bianca e perfetta. Così pulita e priva di orpelli (a parte il rosone) da apparire bellissima contro il cielo blu. Poi siamo arrivati alla fine del corso ed ho scattato la foto ad un palazzo interamente ingabbiato   in tubi innocenti da sembrare, a sua volta, un’opera d’arte involontaria. Infine, siamo arrivati all’auditorium di Renzo Piano, così piccolo, multicolore, multistrato e cubico da apparire quasi incongruo. L’Aquila, a pochi giorni dalla fine del corrente anno, si riassume in questi tre passaggi: un passato ricco e vitale, un presente critico, ma operoso, ed un futuro diverso.  Le foto, se volete, le trovate su instagram e facebook.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...