i cordplei (angel sent from up above… e pure un pò più in su)

Auuuuhuuu, Auhhhuuu (the scientist). I Coldplay mi piacevano ai tempi di “Yellow” per quella faccia storta sotto un cielo di stelle e la saliva alla bocca del cantante (come si chiama? Coso cosetto … ). Erano giovani e chitarrosi. E  poi cantavano slow and pop. Erano cold ed anche un pò play. Non li ho mai persi di vista in questi anni. Siamo cresciuti insieme, si può dire. Un buon gruppetto, che fa il suo mestiere: educati, colorati, non particolarmente impegnati, felici e spensierati. Un pò come dovrebbe essere la musica. Non dei mostri. No, no di certo.  Mi ricordo pure di essere andato al loro concerto al “centrale del tennis”, a Roma (ma l’amore mio non ricorda, comincia avere una certa età).

Tutto questo per dire che fare bagarinaggio elettronico per il  concerto di San Siro,  a luglio 2017, è da idioti. E’ immotivato.  Per quella data spero di essere vivo, altrove e molto, ma molto felice.  Para-para-paradise.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...