Uomini matti (i racconti del sottocasa)

Uomini matti, con la pistola giocattolo. Ne ho visto uno, ieri sera, che sbraitava, con forte accento campano, contro la propria immagine riflessa davanti ad una macchina per fototessere. Era proprio incazzato e ce l’aveva con sè stesso e sè stesso minacciava. Al punto, forse, da volersi uccidere a salve.

La cosa preoccupante era che aveva un figlio in carrozzina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...