Archivi del mese: aprile 2017

le cosmicomiche

E’ un libro difficile, questo di Italo Calvino. Sembra leggero, quasi evanescente eppure… Eppure ogni passaggio ha una chiave di lettura particolare ed il linguaggio è così raffinato e perfetto da farti venir la sbornia. Affronta temi scientifici, calandoli in un contesto ironico e surreale. Il protagonista, Qfwfq, sembra aver preso parte  agli eventi più straordinari: la creazione delle galassie, l’estinzione dei dinosauri, il passaggio a nuove forme di vita. E’ un continuo tendere alla forma, al marcare un prima ed un dopo, a prendere coscienza, a dare un nome alle cose. E’ fantascienza? E Dio dov’è? Noi dove siamo? Cosa conosciamo in effetti? Non c’è risposta.

pareidolia-faces-everyday-objects-33-58fdc51bf2b4e__605

Annunci

AliC’E’

Parlare del bene e del positivo. Immaginare il femminile. Trasformare un muro in un’emozione, ovvero una contraddizione coraggiosa. Essere spettinata, stropicciata, colorata. Non aver paura, in fondo, di nulla.

Dolce Alicetta. Ti sono grato.

AlicePasquini-NothingLost

 

vatti a fidare di certi giudici, di certi periti, di certi tutori dell’ordine

“15 ottobre 2009: Stefano viene fermato dai carabinieri con l’accusa di detenzione di stupefacenti;

16 ottobre 2009: a piazzale Clodio si svolge l’udienza di convalida dell’arresto;

22 ottobre 2009: Cucchi muore all’ospedale Sandro Pertini. La Procura di Roma apre un’inchiesta.

5 giugno 2013: fine del processo in Assise che assolve tre agenti della polizia penitenziaria e tre infermieri del Pertini. Condannati a pene comprese fra gli 8 mesi e i 2 anni di reclusione sei medici in servizi alla struttura protetta dell’ospedale;

31 ottobre 2014: assoluzione per tutti gli imputati nel giudizio di appello;

12 gennaio 2015: la Corte d’assise d’appello deposita i motivi della sentenza, disponendo la trasmissione degli atti al pm per nuovi accertamenti sull’operato di alcuni carabinieri e sul pestaggio subito da Cucchi;

11 dicembre 2015: incidente probatorio davanti al gip che ordina una perizia sul pestaggio subito da Cucchi;

15 dicembre 2015: la Cassazione conferma le assoluzione di agenti, infermieri e del primo medico che visitò Cucchi al Pertini. Nuovo processo, invece, per gli altri medici la cui assoluzione viene ribadita il 18 luglio 2016 dalla corte d’assise d’appello perchè il fatto non sussiste;

4 ottobre 2016: il ‘pool’ di periti nominati dal giudice conclude gli accertamenti escludendo un nesso tra il violento pestaggio e il decesso di Cucchi. Per gli esperti, il geometra è morto improvvisamente di epilessia, ritenuta causa “dotata di maggiore forza e attendibilità”;

17 gennaio 2017: la Procura di Roma chiude l’inchiesta bis contestando il reato di omicidio preterintenzionale a tre carabinieri e negando che la causa della morte sia l’epilessia. Falso e calunnia sono gli altri reati ipotizzati a carico di altri due militari;

14 febbraio 2017: la Procura firma la richiesta di rinvio a giudizio per i cinque carabinieri;

19 aprile 2017: la Cassazione annulla con rinvio le assoluzioni dei 5 medici dell’ospedale Pertini di Roma accusati di concorso in omicidio colposo.”

Nostra Signora di Coachella

Indio California.

Empire Polo Club.

Alex Haagen III & IV.

The 2016 festival sold 198,000 tickets and grossed $94.2 million.

Big money.

Si replica la prossima settimana. Per parrucchieri, bloggers, instagrammers e modelle/i di vario ordine e grado.

 

obliarsi

L’8 maggio prossimo venturo chiuderà “FFFFound“. Che era una sorta di aggregatore di immagini e gifs soprattutto di fotografia, grafica e design. Il termine tecnico preciso per indicare quella strana creatura sarebbe “sito web segnalibro”. Ma potrebbe anche essere definito  una “seminal-image sharing community” che fa molto più fico. La chiusura di ffffOUND è una cosa triste.  Benchè superato da altri progetti tipo Pinterest & C., manteneva ancora un fascino  “vintage” (anzi antico) nell’universo onnivero ed iper veloce “dell’internet”. Anche nel logo, con quell’idea di raccattato in giro. Pare che non si salverà nulla di ciò che vi era stato messo dentro, neanche grazie al contributo di  “internet archive “.

Codici binari siamo e codici binari ritorneremo …

img-thing

 

 

mother superior jump the gun (MSJG)

Giorni di “verità supposte”, ove ognuno se la (e ce la) racconta  a modo suo; in cui la gente muore per davvero e/o per finta; in cui si guidano gli sdegni a comando, ma le coscienze dormono; in cui l’alleato di ieri diventa il nemico di oggi (e di nuovo l’alleato di domani); in cui niente è come sembra; in cui la geografia è per molti (specie a livello politico) un optional; in cui le supposte volano in cielo e uccidono in terra marmotte, pantegane e “terroristi”  …

Jump the gun.

2448162375_18243b72d3_o

 

red carpet

266046782_7d4170d5e2_o

E’ tutto quello che alcune persone si meriterebbero …

(opera di Mark Jenkins, sempre sia lodato. Sempre.)